Roma Capitale

800 NUOVI METRI DI CICLABILE COLLEGHERANNO IL TEVERE CON PONTE TESTACCIO E L’EX MATTATOIO

Giunta capitolina approva intesa con Fondazione Roma che finanzierà l’opera per 1,3 milioni di euro. Gualtieri: “Completiamo corridoio ciclabile strategico verso area in forte rilancio”. Patané: “Intervento al centro di un piano di rigenerazione urbana e mobilità sostenibile” 

 

La Giunta di Roma Capitale ha approvato lo schema di Protocollo di Intesa con Fondazione Roma per realizzare 800 metri di ciclabile dalla rampa esistente di collegamento su Lungotevere degli Artigiani, nei pressi del Ponte dell’Industria, tra i quartieri Testaccio e Marconi, fino a entrare da Largo Giovanni Battista Marzi, all’interno dell’ex Mattatoio.

 

L’opera è molto importante dal punto di vista della mobilità cittadina perché permette la connessione tra le banchine del Tevere che verranno contestualmente riqualificate, attraversando Ponte Testaccio fino alle recuperate strutture universitarie di Roma Tre, dell’Accademia delle Belle Arti e del MACRO nell’area dell’ex Mattatoio. Una vera e propria riconfigurazione dell’ingresso all’area a beneficio di studenti, personale docente e non docente, oltre che dei dipendenti delle strutture interne.

 

Fondazione Roma valutata la crescente importanza della rete ciclabile romana e la possibilità di migliorarla in modo puntuale e definito, si è offerta di realizzare, a sua totale cura e spese, questo importante tratto di ciclabile per complessivi 1,3 milioni di euro.

 

L’accordo consente anche e per la prima volta di ricorrere ad una procedura innovativa come quella prevista dal secondo comma dell’art. 56 del nuovo Codice degli Appalti che, in presenza di un privato che si occupa di tutto, rende possibile andare in deroga alle norme ordinarie e velocizzare tutti i passaggi.

 

La realizzazione del tracciato vedrà il ricorso all’utilizzo di materiali innovativi e sostenibili, come le pavimentazioni ecologiche e di colore neutro, dotate di led che si illuminano di notte e di dispositivi riflettenti.

 

Grazie a Fondazione Roma per questo suo impegno importante a servizio della città – ha commentato ilSindaco Roberto Gualtieri – si tratta di un intervento di grande valore perché completa un corridoio ciclabile strategico verso una zona sicuramente oggetto di uno dei più significativi piani di rigenerazione urbana cittadina con cui riqualifichiamo e rilanciamo tutta l’area dell’ex Mattatoio di Testaccio”.

 

La ciclabile – ha commentato l’Assessore alla Mobilità di Roma Capitale, Eugenio Patanè – si inserisce in un complesso di progettazioni che stanno interessando, grazie all’attività congiunta delle diverse strutture capitoline, l’intero quadrante cittadino che va da Testaccio a stazione Trastevere quali, in primis, l’isola ambientale, il progetto di rigenerazione dell’Ex Mattatoio e di Monte dei Cocci e gli interventi di riqualificazione della Stazione Trastevere. Tutti nella direzione di favorire la rigenerazione urbana e la mobilità sostenibile e attiva”.

Related posts

BILANCIO, SANTORI (LEGA): “MANNAIA TASSE, SERVIZI IN SALITA DEL 37%. IL SINDACO FANTASMA SCARICA SUI ROMANI INCAPACITA’ E RITARDI”

Redazione Ore 12

Fiumicino Draghi ha visitato il polo vaccinale, ecco come funziona

Redazione Ore 12

Sex toy (11mila) cinesi per adulti sequestrati all’aeroporto di Fiumicino

Redazione Ore 12