Primo piano

Al Jazeera: “63 morti in raid dell’Idf a Rafah”. Hamas: “E’ genocidio”

 

L’esercito israeliano ha confermato su Telegram di aver effettuato una “serie di attacchi contro obiettivi terroristici” nella zona Shaboura di Rafah. Secondo al Jazeera, almeno 63 persone sono state uccise durante raid contro due moschee nella città nel sud della Striscia. Il ministero della Sanità di Gaza ha riferito che almeno 50 persone sono state uccise negli attacchi e il bilancio delle vittime è ancora in aumento.

Hamas ha condannato gli ultimi attacchi aerei israeliani su Rafah, affermando che rappresentano “un ampliamento della portata dei massacri che sta commettendo contro il nostro popolo”. “L’attacco dell’esercito di occupazione nazista stasera contro la città di Rafah, che finora ha causato la morte di più di un centinaio di martiri, è considerato una continuazione della guerra genocida e dei tentativi di sfollamento forzato che sta conducendo contro il nostro popolo palestinese”, ha scritto il gruppo in un comunicato stampa. Va detto poi che due soldati israeliani 21enni sono stati uccisi domenica. Lo ha reso noto l’Idf, precisando che i militari facevano parte dell’unità Magellan e sono morti durante i combattimenti nel sud di Gaza. Da registrare una prima reazione da parte di Hamas al pesante bombardamento notturno israeliano su Rafah, la città a Sud della Striscia di Gaza dove sono rifugiati almeno 1,3 milioni di persone; bombardamento che, secondo fonti palestinesi, ha fatto una cinquantina di vittime. Il Movimento di Resistenza Islamica ha detto che è stata “il prosieguo della guerra di genocidio” in corso. Hamas ha anche sottolineato che l’amministrazione statunitense e il presidente Joe Biden hanno personalmente la piena responsabilità dell’accaduto perche’ hanno dato “la luce verde”. Hamas ha invitato la Lega degli Stati Arabi, l’Organizzazione della Cooperazione Islamica e il Consiglio di Sicurezza ad agire con urgenza per fermare l’aggressione.

aggiornamento crisi mediorientale ore 13.53

Related posts

Enorme debito di carbonio per le generazioni future

Redazione Ore 12

Ministri israeliani del Likud chiedono di far emigrare i palestinesi con il reinsediamento a Gaza

Redazione Ore 12

Palù (Aifa): “Nessun rischio diffusione epidemica del vaiolo delle scimmie”

Redazione Ore 12