La guerra di Putin

Mosca accusa l’Occidente e non solo: “Sono 50 i Paesi in conflitto contro la Russia”

 

Sono circa 50 i Paesi che fanno parte della coalizione di Ramstein a partecipare attivamente al conflitto armato sostenendo l’Ucraina contro la Russia. Lo ha detto il segretario del Consiglio di sicurezza della Federazione russa, Nikolai Patrushev. “I militari ucraini vengono addestrati attivamente sul territorio dei Paesi della NATO. Circa 50 membri della cosiddetta coalizione di Ramstein sono coinvolti nel conflitto armato al fianco del regime di Kiev”, ha dichiarato Patrushev durante una riunione dei segretari del Consiglio di Sicurezza dei Paesi membri dell’Organizzazione per la Cooperazione di Shanghai. La Russia è convinta che sia necessario “prevenire ogni scontro militare tra Paesi che possiedono armi nucleari”. Poi su quanto sta accadendo sul terreno Mosca si dice convinta di poter raggiungere tutti gli obiettivi dichiarati dell’operazione militare speciale saranno raggiunti “nonostante l’aumento dell’assistenza militare all’Ucraina da parte dell’Occidente. Porteremo a termine la smilitarizzazione e la denazificazione dell’Ucraina e garantiremo l’integrità territoriale della Russia e la sicurezza della nostra popolazione”, ha dichiarato Patrushev, come riporta la Tass.

aggiornamento la Guerra di Putin ore 17.39

Related posts

Mosca: “Kiev nella Nato può portare terza guerra mondiale”

Redazione Ore 12

L’Italia chiude lo spazio aereo ai velivoli commerciali russi

Redazione Ore 12

Sarà l’Occidente a determinare gli obiettivi dei suoi missili sul territorio russo?

Redazione Ore 12