Politica

Cresce la sfiducia nel governo Meloni: più della metà degli italiani non si fida. Sale il Pd

 

Più della metà degli italiani non ha fiducia nel governo Meloni. È quanto emerge da un sondaggio Dire-Tecnè con interviste effettuate l’1 e il 2 febbraio 2024. Ammontano infatti al 52,4% gli italiani che non si fidano dell’esecutivo di centrodestra, dato in salita dello 0,1% rispetto alla scorsa settimana. Di converso, diminuisce la percentuale di chi invece ha fiducia che scende al 40,9% (-0,2%). Non sa il 6,7%. Stando ai risultati del sondaggio Dire-Tecnè, Fratelli d’Italia è ancora il primo partito nelle preferenze degli italiani, seppur leggermente in calo. Sale invece il Pd, al secondo posto.
Il partito di Giorgia Meloni è al 28,7% (-0,1 rispetto a una settimana fa); seguito dal Pd al 19,7 (+0,2). Terzo posto il Movimento 5 stelle, con il 16,4%, percentuale invariata rispetto a 7 giorni fa.
Giù dal podio Fi al 9,3% (-0,1), un punto sopra la Lega all’8,3 (-0,1). Chiudono la classifica Azione (3,6%), Avs appaiati al 3,5%, Iv (3%), +Europa (2,3%). Giorgia Meloni è ancora la leader più apprezzata dagli italiani. Dietro di lei Antonio Tajani e Giuseppe Conte, l’unico a guadagnare leggermente terreno mentre i primi due restano invariati rispetto a una settimana fa. E’ quanto emerge da un sondaggio Dire-Tecnè con interviste effettuate l’1 e il 2 febbraio 2024.
Con il 44,1% delle preferenze la leader di Fratelli d’Italia si conferma al primo posto seguita dal segretario di Fi Tajani al 33,5%. Sul gradino più basso del podio il leader M5S, Giuseppe Conte, al 31,1% (+0,1). Segue la segretaria Pd, Elly Schlein, al 29,2% che incrementa leggermente il suo consenso (+0,1%). Perde lo 0,2 il leghista Salvini, che scende al 28,7%. Seguono Maurizio Lupi (24%), Emma Bonino (23,7%), Carlo
Calenda (20,6%), Angelo Bonelli (15,5%), Nicola Fratoianni (15,2%), Matteo Renzi (14,8%).

Dire

Related posts

++++Ignazio La Russa nuovo Presidente del Senato++++

Redazione Ore 12

Un mese di Governo Meloni: la riscrittura delle emergenze

Redazione Ore 12

Approvata dal Consiglio dei ministri la riforma del Csm

Redazione Ore 12