Esteri

Ue chiede a Israele stop immediato a operazioni a Rafah

 

L’Ue ha chiesto nuovamente a Israele di porre fine “immediatamente” alle operazioni militari in corso a Rafah perchè queste stanno ulteriormente peggiorando una situazione umanitaria già molto difficile e porteranno “inevitabilmente” nuove tensioni nei rapporti tra l’Unione e Israele. È quanto scrive in una nota l’Alto rappresentante Ue per l’azione esterna Josep Borrell. Intanto igeneratori elettrici dell’ospedale Europeo vicino a Rafah hanno smesso di funzionare a causa della carenza di carburante, mettendo l’ospedale “fuori servizio”: lo riferisce l’agenzia di stampa palestinese Wafa, citando fonti mediche. La carenza di carburante sta “minacciando la vita di centinaia di feriti e malati all’interno” del complesso medico nel sud di Gaza, spiegano i sanitari.

aggiornamento crisi mediorientale ore 14.24

Related posts

Biden pronto a riaprire in confini Usa a metà maggio

Redazione Ore 12

India contro Cina per le discriminazioni dei marittimi di Delhy

Redazione Ore 12

La Cina si sta costruendo una seconda capitale al confine con la Russia

Redazione Ore 12